Recensioni

“Stronze si nasce”, F. Kingsley

IMG_1273
Titolo: Stronze si nasce
Autore: Felicia Kingsley
Editore: Newton Compton

“Chi non ha mai avuto a che fare con una di quelle persone che vincono sempre, che ottengono tutto ciò che desiderano senza sforzi, che sembrano essere adorate da chiunque e che hanno fatto del demolire subdolamente il prossimo la loro arte? Insomma, chi non ha mai avuto a che fare con una stronza di prima categoria?”

Allegra Hill, eterna seconda, ha a che fare con un soggetto del genere dall’epoca del liceo; una certa Sparkle Jones, che con il suo fascino e il suo carisma magnetico sembra riuscire a far girare il mondo come più le fa comodo, rendendo tutti succubi della sua “Sparkliness”, un misto tra timore reverenziale e invidia, che porta chiunque si trovi nelle sue vicinanze a fare di tutto per compiacerla così da guadagnarsi un ambito posto nella sua cerchia.
Le due ragazze non potrebbero essere più diverse: Allegra è quella dei pochi amici ma buoni, ha un gran cuore, fa volontariato e adora i biscotti spezzati perché “sono buoni quanto gli altri sebbene siano rotti”, Sparkle invece evita accuratamente i biscotti come qualsiasi altro tipo di carboidrato e non si fa scrupoli ad usare le persone, raggirandole per ottenere ciò che vuole.
Gli anni del liceo non sarebbero potuti sembrare più lunghi ad Allegra che finisce sempre nell’ombra di Sparkle ed è costretta a guardarla ottenere tutto ciò che lei vorrebbe, compreso Thomas Underwood, il ragazzo più bello della scuola.
Con il diploma Allegra si libera della sua stronza, va al college e una volta laureata riesce ad ottenere un lavoro per un’importante agenzia che si occupa di compravendite di immobili.

E’ proprio qui che il romanzo entra nel vivo, quando la nostra protagonista riprende in mano la sua vita, partendo da quello che lei chiama “il giorno zero”. Il giorno in cui inizia la sua vita da donna in carriera, il giorno in cui la gavetta fatta fino a quel momento ha finalmente un senso, il giorno in cui Allegra Hill può dimostrare a tutti di cosa è capace…fermi tutti! Non è forse Sparkle Jones quella che avanza lungo il corridoio tra i commenti adulatori dei colleghi?
La Sparkle adulta però pare non avere idea di aver fatto a pezzi la vita di Allegra al liceo sembra provare una genuina simpatia per lei tanto da definirla, nel giro di poche uscite, la sua migliore amica.
Ma cosa succede se nell’equazione entrano un bel fusto americano miliardario, il suo migliore amico e una succulenta promozione?
E’ il momento per Allegra di passare da allieva a maestra delle stronze.

La narrazione di Felicia Kingsley è frizzante e divertente, e riesce a tenere il lettore incollato alla lettura, accrescendo la sua curiosità pagina dopo pagina.

E’ una lettura leggera e piacevole, che scorre velocemente grazie alla mancanza di momenti di stallo e alla trama incalzante, favorita sicuramente dalla mancanza di descrizioni prolisse che avrebbero altrimenti appesantito la storia.

L’impressione è quella di stare ascoltando il racconto di un’amica che non si vedeva da molto tempo, con la quale ci stiamo aggiornando su tutto quello che non ci siamo raccontate nel frattempo.

I personaggi hanno caratteri ben delineati che si imparano a conoscere nel corso della narrazione, come se stessimo facendo la conoscenza di un nuovo gruppo di persone: ne ameremo alcuni e ne vorremmo prendere a schiaffi altri.

La stessa Allegra a volte compie scelte opinabili, che fanno storcere il naso ma imparerà a sue spese che per quanto lo si desideri non si può andare contro la propria natura, tantomeno per far dispetto a qualcun altro.

“Non stare a preoccuparti troppo di Dots. Non puoi vivere per soddisfare le aspettative degli altri.”

Un romanzo rosa che si discosta dalla classica storia d’amore perché, anche se l’intreccio romantico non manca, i riflettori sono puntati sul rapporto di amicizia, o presunto tale, tra Allegra e Sparkle, in uno scambio di favori e subdole stoccate alle spalle, in un mix che ricorda Sophie Kinsella e “Mean Girls”.

Una lettura sicuramente consigliata, dalla quale non riuscirete a staccarvi ma che inevitabilmente vi mancherà quando l’avrete terminata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...