Recensioni

“Perfetta ma non per lui”, G. Laddaga

IMG_5411
Titolo: Perfetta ma non per lui
Autore: Gina Laddaga
Editore: Self published

“Se è quello che vuoi non farò nulla, ma per favore non piangere più- Un pezzo del mio mondo crolla senza il tuo sorriso.”

Questo romanzo parla di Electra, una ventenne fiorentina e studentessa di lettere, che decide di trasferirsi a Milano per poter frequentare lì l’ultimo anno della sua facoltà e iniziare a gettare le basi per un futuro nella musica, il suo grande sogno.
A Milano l’aspetta Luca, il suo migliore amico da sempre nonché batterista della band alla quale lei andrà ad unirsi, composta anche da altri due ragazzi: Alex e Marco.
Sarà proprio quest’ultimo, con il suo carattere ed il suo temperamento volubile, a destabilizzare la vita tranquilla della protagonista; mentre in gruppo si comporta in modo molto freddo e scontroso, quando i due rimangono soli mostra un lato di lui totalmente diverso, dolce e premuroso.
Il motivo di questo comportamento è legato al passato del ragazzo e starà ad Electra scoprirlo mentre si destreggia tra studio, lavoro, prove con la band e la convivenza con il suo migliore amico.

Come in buona parte dei romanzi rosa che trattano di questo tipo di argomenti, riusciamo ad immaginare quello che succederà già dai primi capitoli, tuttavia l’autrice riesce comunque a tenere alta l’attenzione del lettore inerendo dei colpi di scena in alcuni punti della narrazione che suscitano curiosità ed evitano che il ritmo della storia vada ad appiattirsi.

Lo stile di Gina è ancora un po’ acerbo, con frasi molto brevi e qualche ripetizione di troppo ma comunque godibile e senza grossi errori né refusi, cosa che ho molto apprezzato trattandosi di un self published*.
L’autrice riesce a trasmetterci quelli che sono i dubbi, le paure e l’impulsività legate ai primi amori e al periodo che succede il liceo, quando le aspettative e le paure per il futuro ci sembrano troppo grandi per essere affrontate senza qualcuno accanto.

Mi sento di consigliare questo libro soprattutto ad un pubblico giovane, che sicuramente troverà più affinità con le emozioni impetuose e mutevoli dei protagonisti.

*Trattasi di tutti quegli autori che non si avvalgono di una casa editrice per pubblicare il proprio romanzo ma decidono di farlo da soli occupandosi autonomamente della revisione e diffusione dell’opera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...